"Non abbiate paura!", il musical all'Auditorium Conciliazione

23 aprile 2014
"Non abbiate paura!". Ogni volta che ascoltiamo questa frase evangelica non possiamo non pensare al grido che Giovanni Paolo II proferì con energia il 22 ottobre 1978 durante l'omelia della S.Messa di inizio pontificato. Ora questo grido è diventato il titolo di un musical che fino a domani sera, 24 aprile, è allestito all'Auditorium Conciliazione di Roma. Lo spettacolo inizia alle 20 e l'ingresso è libero fino all'esaurimento dei posti. Il testo è stato scritto da don Giuseppe Spedicato, sacerdote dell'arcidiocesi di Lecce, per la regia di Gianluca Ferrato e Andrea Palotto, e desidera comunicare la figura e il carisma di Giovanni Paolo II.

Il cast artistico: Danilo Brugia (Karol Wojtyla), Valeria Monetti (Nicole), Marco Stabile (Marek), Gabriele Colferai (Ian), Claudio Zanelli (Tadeusz), Piero Di Blasio (Stanislao), manuela Tasciotti (suor Tobiana), Sabrina MArciano (la Vergine Maria), David Marzi (Ali Agca), Francesco Falabella (il cardinale Wyszynki), Andrea Ghislotti (Josef).

Monsignor Angelo Becciu, Sostituto della Segreteria di Stato, nella lettera a don Spedicato scrive che Papa Francesco "nell'esprimere il suo ringraziamento per l'importante evento, auspica che esso costituisca un momento di intensa riflessione sull'opera che Dio compie attraverso i suoi servi fedeli".

L'opera ha ricevuto il gradimento del cardinale Stanislaw Dziwisz, arcivescovo di Cracovia, di monsignor Slavomir Oder, postulatore della causa di canonizzazione di Giovanni Paolo II e di monsignor Marcello Semeraro, vescovo di Albano che auspica: "Io auguro che anche la partecipazione a questo musical nel ricordo di Giovanni Paolo II stimoli la speranza, la stessa che traspare nelle sue scelte di vita, nell'assunzione di responsabilità cui di volta in volta era chiamato, nel divenire punto di orientamento per gli altri, nell'accogliere tutto e tutti e perfino la sofferenza".

Dopo la canonizzazione, il musical sarà messa a disposizione delle diocesi italiane per la realizzazione di una serata-evento da organizzare sui rispettivi territori